Consegna gratis da 60€
Per informazioni + 39 0143 489521 o info@erbaflor.com

Rimedi per la digestione lenta

Hai bisogno di rimedi per la digestione lenta?

La digestione lenta è una condizione lamentata da persone di ogni età e sesso, legata ad abitudini di vita poco salutari e a un’alimentazione non sempre corretta.
Consiste in una serie di anomalie legate al processo di trasformazione del cibi in principi nutritivi, che parte dalla sua introduzione in bocca e termina con l’espulsione tramite il tratto intestinale.
Spesso l’alterazione si manifesta all’altezza dello stomaco e comporta una serie di sintomi secondari molto fastidiosi, come il bruciore, le eruttazioni acide, il meteorismo e il gonfiore, che peggiorano la qualità della vita e impediscono di godere correttamente dei pasti e del buon cibo.
Fortunatamente esistono in commercio una serie di prodotti che possono essere assunti per migliorare la situazione, a base di ingredienti naturali come quelli proposti da Erbaflor.
Parliamo di un marchio che da anni sfrutta i benefici secolari della natura, mixando piante e radici benefiche per la salute di tutto il corpo.
In particolare, sul sito troverai una sezione dedicata appositamente allo stomaco e alla digestione lenta, con una serie di rimedi a base di curcuma, anice stellato, genziana, malva e zenzero, dando vita a tisane e condimenti in polvere per migliorare la funzionalità dell’apparato gastrointestinale.
Vediamo quindi come si manifesta la digestione lenta, quali sono le sue cause principali e come ovviare al problema senza ricorrere a medicinali o dispositivi medici.

In cosa consiste e come si manifesta la digestione lenta

rimedi per la digestione lenta 1

Per digestione lenta si intendono una serie di anomalie che avvengono nel processo di trasformazione del cibo in componenti nutritivi.
Si parte dalla masticazione all’interno della bocca, che spesso è troppo frettolosa ed eseguita in modo scorretto, favorendo un’eccessiva introduzione di aria.
Si prosegue nello stomaco, dove i succhi acidi attaccano i residui di cibo, terminando nell’intestino e con una corretta evacuazione.
Se questa catena non si attua come descritto, la sintomatologia che si può avvertire è molto fastidiosa, presentandosi tutta insieme o solo con alcuni disagi.

Bruciore di stomaco

rimedi per la digestione lenta 2

Uno dei sintomi più diffusi della digestione lenta è avere la sensazione che lo stomaco vada a fuoco.
Questo perché si produce una quantità di succhi gastrici superiore alla norma, pertanto le pareti si assottigliano e si infiammano, portando a crampi dolorosi.
Il bruciore può essere legato al fenomeno del reflusso gastroesofageo, che tende a comparire quando il lavoro dello stomaco non viene eseguito come previsto.

Dolori addominali

Talvolta la digestione lenta comporta non solo bruciore di stomaco ma veri e propri crampi addominali, che producono fenomeni di diarrea o, al contrario, stipsi.
Si avverte un forte gonfiore e la sensazione di non aver affatto digerito quello che si è appena mangiato.
Questa manifestazione è più frequente se si segue una dieta poco equilibrata, si consumano pasti troppo pesanti e si trascura la quantità minima di frutta e verdura consigliata, elementi ricchi di fibre che aiutano tutto il processo di evacuazione.

Acidità di stomaco

L’acidità di stomaco si manifesta con una serie di eruttazione di succhi acidi, che risalgono dallo stomaco e talvolta arrivano anche in gola.
Questo comporta la comparsa del reflusso e una sensazione di bruciore lungo le vie aeree, con la frequente sensazione di dolore all’altezza della gola e un sapore sgradevole in bocca.
Come vedremo in seguito, sono molti gli studi che indicano lo zenzero come valido rimedio a questo problema, sia utilizzato come condimento per i cibi ma anche nel comodo formato delle capsule proposte da Erbaflor, adatte a coloro che non hanno tempo di cucinare piatti appositi ma desiderano comunque beneficiare delle proprietà positive per lo stomaco di questa radice.

Meteorismo

La digestione lenta genera un forte gonfiore addominale e pertanto è possibile che insorgano fenomeni di meteorismo fastidiosi e imbarazzanti.
Per ovviare al problema, è possibile ricorrere alle tisane Erbaflor, a base di malva e di genziana, che rilassano le pareti addominali e migliorano il processo digestivo, andando a lenire tutti i suoi effetti collaterali secondari.

Respiro corto

I dolori e i fastidi che si provano a causa della digestione lenta non sono solo a carico dell’apparato digerente, ma coinvolgono spesso anche quello respiratorio.
Ciò accade soprattutto di notte, quando si assume una posizione supina.
Se il cibo ingerito non è stato trasformato nei tempi previsti, la sensazione che si avverte è quella del respiro corto e di una scarsa espansione della gabbia toracica, con conseguente comparsa di palpitazioni e di aria nella pancia.
Si innesca un circolo vizioso di disagio che può essere spezzato migliorando le proprie abitudini di vita e ricorrendo anche a una serie di prodotti del tutto naturali come quelli di Erbaflor, che apportano benefici non solo nell’immediato ma anche nel lungo termine.

Bocca amara e alito pesante

Talvolta la sensazione di avere un liquido amaro in bocca o l’alitosi si manifestano proprio a causa della digestione lenta.
Ciò avviene se il cibo permane per troppo tempo all’interno dello stomaco e non segue la naturale catena fino all’intestino, stagnando e non venendo ridotto come si dovrebbe.
Ricorrere a capsule e tisane per ovviare al problema è utile per ridurre i disagi e anche l’impatto psicologico che l’alitosi può avere sulla sicurezza della persona e sui suoi rapporti sociali.

Sonnolenza e stanchezza

Quante volte capita che, a seguito di un pasto particolarmente abbondante, si provi una sensazione di stanchezza e spossatezza, con difficoltà a tenere aperte le palpebre?
Questo tuttavia non dovrebbe avvenire se si mangia in maniera regolare e nelle quantità indicate.
Se noti quindi un eccessivo relax dopo i pasti, forse soffri di digestione lenta e questo potrebbe rendere più difficile svolgere le tue mansioni quotidiane, legate al lavoro o agli impegni personali.

Quali sono le cause principali della digestione lenta

Una dieta sbilanciata

Una delle prime cause da verificare quando si soffre di problemi digestivi è certamente quella della dieta.
Se si consumano solo cibi ricchi di grassi saturi, fritti e pesanti, è molto più probabile che lo stomaco faccia notevole fatica a trasformarli in nutrienti positivi per il corpo e che si inneschi un meccanismo di digestione lenta che a lungo andare può divenire cronico.
Il consiglio di molti esperti è quello di consumare la giusta quantità di frutta e verdura ogni giorno, aiutando l’apparato gastrointestinale con un boost quotidiano di vitamine e sali minerali, oltre che fibre e liquidi essenziali per il buon funzionamento dell’intero organismo.
Se noti poi che alcuni alimenti fanno particolarmente lievitare il tuo stomaco, prova ad escluderli per un certo periodo dalla tua dieta e parlane con il nutrizionista.
Ricorda che puoi comunque assumere una serie di sostanze benefiche ricorrendo ai prodotti Erbaflor, sia in capsule sia nella gradevole forma della tisana.

Un modo errato di masticare

Può sembrare un dettaglio trascurabile ma dalla masticazione dipende molto della buona riuscita del processo digestivo.
Questa dovrebbe avvenire in maniera lenta e cadenzata poiché, se si procede con troppa fretta, si rischia di far arrivare nello stomaco del cibo che non è stato adeguatamente triturato e quindi i succhi gastrici devono lavorare il doppio.
Mangiando troppo rapidamente si ingurgita anche un quantitativo di aria superiore al dovuto e questo produce fenomeni di gonfiore e meteorismo.
Se tendi a soffrire di questi problemi prova a concentrarti su ogni singolo boccone e nota se avvengono dei miglioramenti a livello di velocizzazione della digestione.

Lo stress

Lo stress è una delle cause di numerosi malesseri che colpiscono il nostro organismo, che mostra la propria sofferenza attraverso il fisico per richiamare attenzione.
Anche la digestione può essere soggetta all’ansia e allo stress, portando a consumare pasti irregolari e in maniera molto frettolosa, contravvenendo alle buone abitudini di masticazione lenta delle quali abbiamo da poco parlato.
Ridurre i ritmi è certamente un ottimo modo per ripristinare la naturale salute dell’apparato gastrointestinale, unendo anche rimedi naturali che di seguito andremo a vedere.

Quali sono le piante migliori per combattere la digestione lenta

rimedi per la digestione lenta 3

Oltre a prendere delle precauzioni e migliorare la qualità della vita, tramite la dieta, lo sport e la riduzione dello stress, il corpo può essere aiutato a combattere la digestione lenta tramite una serie di erbe benefiche dalle proprietà millenarie.
Partiamo ad esempio dalla curcuma, che è alla base di numerosi preparati di Erbaflor, perché considerata molto positiva per l’apparato gastrointestinale.
Si occupa infatti di preservare le pareti dello stomaco e impedire la formazione di troppi succhi acidi, controproducenti se in quantità superiore alla norma.
Tuttavia, regola la produzione della bile e aiuta a trasformare il cibo in tempi più rapidi, evitando che transiti per troppo tempo all’interno dello stomaco.
La curcuma è utile per coloro che manifestano del meteorismo frequente, sgonfiando la parete addominale e rendendo la pancia meno dura e dolente.
Impossibile non citare lo zenzero tra le radici più benefiche, poiché con la sua azione antisettica e antinfiammatoria calma il bruciore di stomaco e rende l’ambiente più idoneo alla digestione.
È inoltre molto utile a combattere il reflusso e limitare le eruttazioni acide, che generano un sapore amaro all’interno della bocca e irritano le vie respiratorie, provocando frequenti mal di gola.
La stessa funzione lenitiva è prodotta dalla malva e dalla genziana, delle piante che si occupano di calmare gli spasmi e i crampi addominali, dovuti alla digestione lenta ma anche allo stress e al nervosismo.
Contribuiscono poi a proteggere le pareti dello stomaco dai succhi acidi, incentivando comunque la loro produzione se troppo scarsi per trasformare il cibo in nutrienti nei tempi previsti, senza che permanga troppo dopo essere stato ingerito.
La salvia e la menta piperita aiutano l’apparato gastrointestinale a lavorare con una maggiore rapidità, ripristinando il suo naturale ritmo e limitando la comparsa di gas nello stomaco, con la conseguente diminuzione del fenomeno del meteorismo.
Tutti gli ingredienti che abbiamo citato fino a questo momento si trovano nella vasta gamma di prodotti Erbaflor, studiati da un team di esperti per il benessere generale dell’organismo e in particolare per quello dello stomaco.

Come beneficiare della vasta gamma di soluzioni Erbaflor per migliorare la digestione lenta

Se hai deciso di intraprendere una battaglia contro la digestione lenta, ricorri alla selezione di tisane e capsule prodotte da Erbaflor.
Troverai preparati a base di zenzero e di curcuma, che aiutano lo stomaco ad assumere un ritmo digestivo regolare e quindi eliminano tutti gli effetti collaterali secondari della digestione lenta.
Troviamo poi un benefico elisir digestivo, che elimina la presenza eccessiva di gas e incentiva la motilità intestinale, a base di salvia, meta piperita, melissa, genziana e artemisia, da sciogliere comodamente in acqua la sera prima di andare a dormire.
Ancora, potrai provare una gradevole tisana a base di erbe benefiche, da sorseggiare comodamente sul divano.
Si compone di liquirizia, finocchio e passiflora, ingredienti che alleviano lo stress e quindi agiscono efficacemente contro i crampi addominali e il bruciore di stomaco che tende a comparire dopo i pasti.
Un prodotto interessante è l’Amaro Peruzzo, perfetto per terminare la cena con un sapore intenso e piacevole e un effetto valido a livello digestivo.
Tra i suoi ingredienti principali troviamo un mix di erbe aromatiche, mixate all’interno di una bevanda alcolica e dal gusto particolare, ideale se servita con ghiaccio e limone per trasformarsi in un perfetto aperitivo.

Ultimi articoli

geloni

Geloni

Geloni: cause, sintomi e trattamento I geloni, noti anche come eritema pernio o perniosi, sono

Ottimizzato da Optimole