Consegna gratis da 60€
Per informazioni + 39 0143 489521 o info@erbaflor.com
dopo sole

Doposole, una coccola per la pelle

Dopo un lungo inverno trascorso al chiuso, l’estate è il periodo dell’anno in cui la maggior parte di noi non vede l’ora di recarsi al mare, in montagna o semplicemente sul terrazzo di casa per godere dei tanto desiderati raggi di sole.

Al contempo però dobbiamo prestare particolare attenzione all’esposizione della pelle in quanto possono manifestarsi problemi di secchezza, arrossamenti ed eritemi; soprattutto quando ci si espone dopo lunghi periodi di digiuno dal sole.

Per questo viene in nostro soccorso, insieme alle creme protettive, il doposole: parliamo di un potente prodotto cosmetico idratante, emolliente e lenitivo in grado di preservare la corretta salute della pelle e dell’abbronzatura.

Un bel bagno di sole, se fatto con giudizio, non può che apportare benefici psico-fisici. Tra le sane abitudini da inserire nella to do list però, non deve mancare la cura della pelle, prima e dopo l’esposizione. E se nel primo tempo è la crema solare ad avere su di sé i riflettori puntati, nel secondo tempo l’attore protagonista è senza dubbio il doposole.

Cos’è e a cosa serve il doposole?

Il doposole, insieme alle creme solari, è una delle armi di difesa più importanti da tenere sempre a portata di mano durante l’estate. È un prodotto cosmetico dalle proprietà lenitive, rinfrescanti e rigeneranti. Grazie al doposole, la pelle riacquista la corretta idratazione e ristabilisce il naturale film idrolipidico compromesso da lunghe esposizioni.

L’esposizione ai raggi solari infatti tende a far evaporare l’acqua dalla pelle e determina l’ossidazione dei grassi che rivestono la superficie dell’epidermide, con conseguente disidratazione e secchezza. Il doposole è fondamentale poiché restituisce la giusta idratazione e svolge un’azione emolliente e nutritiva. Idratando la pelle, riusciamo a rendere più intensa e duratura l’abbronzatura, evitando anche l’indesiderata e antiestetica spellatura. I raggi UVA e UVB inoltre possono causare scottature e irritazioni, accelerando i processi di invecchiamento cutaneo e determinando il rilascio di radicali liberi capaci di compromettere l’integrità delle cellule del derma. Rientrano nella composizione delle creme doposole infatti ingredienti antiossidanti utili a contrastare i danni ossidativi e a promuovere la naturale rigenerazione cellulare.

Quando applicare il doposole

Il doposole non è un’opzione, deve essere assolutamente un’abitudine. Puoi dimenticare tutto in estate, ma non la protezione solare e il doposole!

La crema doposole o gel, va applicata sul viso e sul corpo, dopo ogni esposizione al sole e non solo dopo la prima, come credono erroneamente molte persone. Se sei in vacanza per 15 giorni, la devi applicare anche il quattordicesimo giorno.

Inizia la tua routine di bellezza con una bella doccia rinfrescante e un detergente delicato. Procedi con l’applicazione del doposole, che non deve mai essere rimpiazzato da una crema idratante. Quest’ultima ha un’altra funzione e non è indicata per ripristinare la pelle messa a dura prova dallo stress ossidativo provocato dai raggi solari.

Come scegliere la crema dopo sole e cosa deve contenere

Le creme doposole devono idratare, lenire e nutrire la pelle. Fra i prodotti migliori che si possono scegliere figurano i gel crema a base di Aloe, che esercitano un effetto intensamente rinfrescante e lenitivo per effetto dei polisaccaridi naturalmente presenti negli estratti della pianta. Le mucillaggini che la compongono,infatti, sono in grado di cedere acqua e contribuiscono al ripristino della componente idrofila della barriera cutanea, essenziale a mantenere la pelle fresca e idratata. Inoltre i polisaccaridi in applicazione topica stimolano i processi di rigenerazione cellulare e di cicatrizzazione, ricostituendo i tessuti dell’epidermide colpiti da scottature ed eritemi.

Un altro ingrediente botanico che può rientrare all’interno delle formulazioni doposole o da utilizzarsi puro è l’oleolito di iperico, dalle spiccate attività antinfiammatoria e ri-epitelizzante, molto utile per scongiurare le spellature. Occorre però utilizzarlo sempre dopo l’esposizione, mai prima: contiene infatti nel fitocomplesso molecole in grado di sensibilizzare la pelle ai raggi solari.

Al fine di preservare la cute e di ottenere il massimo dei benefici dopo un lungo bagno di sole,ricorda di detergere la tua pelle con un sapone delicato e di idratare la cute con un doposole di qualità. La tua abbronzatura durerà più a lungo e limiterai i danni che i raggi del sole possono causare.

Conclusioni

Il doposole è un prodotto essenziale per mantenere la tua pelle in salute dopo un’esposizione al sole. Con la sua capacità di lenire e proteggere la pelle dalle scottature e dagli arrossamenti, non puoi permetterti di non averne uno nella tua routine estiva. Ricorda sempre di applicarlo con regolarità e di seguire anche altre precauzioni, come idratarti e proteggerti dai raggi solari. Goditi l’estate al massimo senza preoccuparti dei danni causati dal sole!

Ultimi articoli

geloni

Geloni

Geloni: cause, sintomi e trattamento I geloni, noti anche come eritema pernio o perniosi, sono

Ottimizzato da Optimole