news

delfino

Da conducente di muli ad imprenditore
ll racconto che segue è una testimonianza del Gen. C.A. Giovanni Delfino, recentemente scomparso, tratta dal sito dell'Unione Nazionale Ufficiali in Congedo sezione di Bressanone.
"Tutto incominciò quando il veterinario, visitando un mulo, concluse che non era più curabile, perché aveva una profonda fiaccatura al garrese, andata in suppurazione e ne decretò l’abbattimento. Il mulo era stato condotto alla visita dall’artigliere Igino Peruzzo, di Molare (AL), il quale mi chiese di lasciarlo nelle sue mani per qualche giorno, perché potesse curarlo a modo suo. Approfondisci nella sezione Storia

Il mio Carrello

 x 
Carrello vuoto

 

appstore ita

Login Form

Impostazioni dei cookie